Curriculum vitae

Raffaele Giannetti

Curriculum vitae

via G. Pascoli, 22
53024 Torrenieri (SI)
+39 0577 834549
+39 347 7009498
digiannetto@gmail.com
raffaelegiannetti.blog

Alcune notizie

Sono nato a Montalcino (SI) il 27 febbraio 1954.
Insegno Materie letterarie e Latino presso il Liceo «A. Poliziano» di Montepulciano dal 1987.
Mi sono laureato in Lettere antiche con indirizzo archeologico – immaginando ingenuamente i fasti di questa disciplina in terra d’Italia – con una tesi di Numismatica antica (di cui un estratto è stato pubblicato in «Dialoghi di Archeologia»: Ernest Babelon e le origini della moneta, «Dialoghi di Archeologia», I, 1985, Roma, Quasar, pp. 89-99):

dialoghi archeologia copertina

Nel 1992 sono stato relatore al Convegno Internazionale «Riscopriamo il latino. Lingua viva verso l’Europa» (Torino, 27 marzo, Sala Grande dell’Accademia delle Scienze. Patrocinio del Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica).
Nel 2018 sono stato relatore al Convegno «Il latino e le sfide del presente: per una didattica del latino nel III millennio», organizzato da Proteo Faresapere Siena (Siena, 13 febbraio, liceo scientifico «G. Galilei»).

Alcune pubblicazioni (o interventi vari):

Traduzione di un poemetto latino inedito (fine sec. XVII) su L’arte del vino a Montepulciano (Rubri apud Politianos vini confectio, San Quirico d’Orcia, Editrice Donchisciotte, 1993).
Il poemetto latino, inedito e sconosciuto, è stato scoperto nel 1993 nella Biblioteca Apostolica Vaticana da Bruno Bonucci, che ne ha anche curato gli aspetti storici ricostruendo la vita e la figura dell’autore, p. Rodolfo Acquaviva, rettore del Collegio poliziano dei Gesuiti. Lo stesso Bonucci ha poi scoperto anche l’altro poemetto – di cui si conosceva solo il titolo – di Rodolfo Acquaviva, la Transfusio sanguinis, che ancora attende di essere pubblicato.

l’arte del vino copertina

Saggio di etnobotanica (Le lunghe radici delle piante, Perugia, Quattroemme, 1997).
Le lunghe radici costituiscono uno fra i molti saggi del volume collettaneo con cui le Università di Siena e di Trento hanno voluto ricordare la figura di Pier Andrea Mattioli (Siena 1501-Trento 1578) in occasione del quinto centenario della sua nascita:

 Mattioli_copertina

Traduzione dall’inglese – con M. Sabrina Pirri – di Una vita immaginaria di David Malouf (Roma, Frassinelli 2001). La traduzione di An Imaginary Life aveva originariamente visto la luce per i tipi della Nuova Immagine Editrice di Siena:

Malouf_copertina

Partecipazione al 27° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, nel 2002 (dir. Enrique Mazzola) con un divertissement letterario (di cui scrissi, con non poco azzardo, anche la musica): Frottole & altre storie.
Le Frottole furono eseguite in Piazza Grande, nel cortile di Palazzo Contucci, da Sabrina Sannipoli, soprano; Daniela Rossi, primo violino; Monica Pontini, secondo violino; Stefano Rondoni, viola; Ermanno Vallini, violoncello, e nel 2003 nella Collegiata di San Quirico. Recentemente sono state eseguite in occasione dell’Estate Musicale Cortonese; con Beatriz Oyarzabal Pinan, soprano; Consort di Viole da Gamba «La Musette»; con la partecipazione di Giampiero Allegro, flauti dolci. Cortona, Palazzo Casali, domenica 4 giugno 2017 ore 18:

frottole copertina

Frottole Effe

L’isola di legno. Appunti di un viaggio immaginario, Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, 2005. Un racconto per l’omonimo evento fra pittura, scrittura e musica. Di Edoardo Pisano, Raffaele Giannetti, Paolo Termini. Montepulciano. Piazza Grande. Logge della Mercanzia, 20 luglio – 21 agosto 2005:

Isola di legno

Commissione di una operetta lirica da parte del Cantiere Internazionale: In ascolto di un Re. Una fiaba in CantieRe. Nel 2010 viene allestita l’«operina tascabile», messa in musica da Stefano Taglietti, per la regia di Robert Nemack, con la direzione-concertazione di Mauro Marchetti e con il quartetto «Ascanio». L’opera è pubblicata da RAI Trade nel 2014:

copertina2

Testi dei Bruscelli poliziani 2011 e 2012 (Zelindo il garibaldino; 12-15 agosto 2011, musica di Francesco Traversi; Orfeo ed Euridice; 12-15 agosto 2012, musica di Alessio Tiezzi).

L’ombra di Piccarda. Appunti sul Paradiso dantesco, Editrice donchisciotte, San Quirico d’Orcia, 2012 (ed. f.c.) vero vanity book.
È stato definito «il libretto di Raffaele Giannetti abbagliante» (Danièle Robert, traduttrice francese di Dante). La parte centrale del breve lavoro – graficamente curato da Bernard Schlup – è costituita dalla revisione dell’omonimo saggio apparso sui «Girasoli. Periodico letterario a cura dell’Associazione Amici di Romano Bilenchi», Colle di Val d’Elsa, n. 5, sett. 2011, pp. 26-28. L’ombra di Piccarda è stata recensita da Massimo Seriacopi in «Fronesis», XVIII, luglio-dicembre 2013, e in «La rassegna della letteratura italiana», a. 118, s. IX, n. 1, gennaio-giugno 2014, pp. 133-134.

Ug_Raffaele_Giannetti_e.indd

Attività musicale

Appassionato di musica antica e del flauto dolce, ho avuto la fortuna di essere diretto da Marcus Stenz e Roland Böer (flauto dolce tenore in C. Monteverdi, Selva morale e spirituale, 1991; flauto dolce basso in H.W. Henze, Zwei Deutschladsberger Mohrentänze per 4 flauti dolci, percussioni, chitarra, quartetto d’archi e orchestra d’archi, 2015).
Nel 2016, sotto la direzione di Alessio Tiezzi, ho suonato il flauto dolce basso nell’opera di H.W. Henze, Pollicino (41° Cantiere Internazionale d’Arte, Montepulciano, Direzione artistica e musicale Roland Böer – Teatro Poliziano, 29, 30 e 31 luglio 2016).
Ho suonato i flauti dolci in varie formazioni di musica antica.
Ho collaborato con Francesco Attesti (pianoforte), Alessio Benvenuti (violino), David Boldrini (pianoforte), Alessio Tiezzi (pianoforte) per la preparazione di alcune lezioni-concerto presso il liceo «A. Poliziano» di Montepulciano su temi di letteratura e musica («Intersezioni a suon di musica»):
Trio: 1. Proust, la sonatina di Vinteuil e Virgilio. 2. Svevo e la Ciaccona di Bach. 3. Montale e la musica.

Altre quisquilie e pinzillacchere

Il lamento di Didone e Orfici brandelli, in Comune di Montepulciano, 27° Cantiere Internazionale d’Arte. Miraggi, Montepulciano, Le Balze, 2002.

San Giovanni 2006. In onore di tutti i Giovanni di San Giovanni d’Asso e in particolare di Giovanni Guiso, Giovanni Pacini, Giovanni Santi. Testi creati, raccolti e impaginati da Pietro Clemente, Raffaele Giannetti, Marina Giordano, Tina Lorusso, Gianfranco Molteni, Sara Poggialini; San Giovanni 25 giugno 2006.

Dell’Amiata, ovvero del paradiso terrestre, «Amiata. Storia e territorio. Rivista quadrimestrale di studi e ricerche sul territorio amiatino», a. XX, dicembre 2007, pp. 4-7 (revisione e ampliamento della prefazione a Fabio Pellegrini, L’utopia idraulica di Pio II nell’immaginario antico e moderno della Val d’Orcia, San Quirico d’Orcia, Editrice Donchisciotte, 2006, pp. VII-XVIII).

Il tartufo, ovvero della truffa, in San Giovanni d’Asso. Museo del Tartufo e Centro di documentazione, a cura di Gianfranco Molteni, Cinisello Balsamo, SilvanaEditoriale; Fondazione Musei Senesi, 2008, «Guide / 5», pp. 131-36 e 142-43.

Interpretazione de La favola dei suoni: un apologo di Galileo Galilei, figlio di Vincenzo. «Pianeta Galileo». Venerdì 6 novembre 2009, ore 17, Accademia dei Fisiocritici – Siena. Drammatizzazione, musica e direzione d’orchestra di Fabio Mancini.

Diversità e affinità: lingua e comunicazione nel Risorgimento (Cenacoli poliziani. Quattro incontri nelle frazioni poliziane: storie, memorie e cronache dell’Italia unita); 5 maggio 2011, ore 21,15, Centro Civico di Montepulciano Stazione.

L’antica storia del bisesto. Planetario Poliziano (29 febbraio 2012, ore 21).

Il sapore del mito: dalla menta al tartufo. Fondazione Alessandro Tagliolini. «Sapore di Val d’Orcia. Un luogo, dalla terra alla tavola». Giornata di studi agro-alimentari sul territorio della Val d’Orcia», Pienza, Conservatorio San Carlo Borromeo, sabato 1 dicembre 2012.

Sui nomi di alcuni corsi d’acqua della Val d’Orcia, in Atlante antologico del paesaggio della Val d’Orcia, Fondazione «A. Tagliolini», San Quirico d’Orcia; Firenze, 2013, pp. 83-87.

Fredric Brown, Sentinella (1954). Un racconto, e forse più, «Dalla parte del torto», Parma, autunno 2014, a. XVII, n. 66, pp. 12-13.

Laurus nostra culta viret, inno dei Licei poliziani (musica di Luciano Garosi. La prima esecuzione è avvenuta domenica 10 aprile 2016, ore 16, nel tempio di San Biagio con l’orchestra e coro dei licei poliziani, diretti da Luciano Garosi).

Robo-tic & Robo-tac. Un racconto, per così dire, in difesa del quasi. «XVII Settimana della cultura scientifica e tecnologica», 2007 (liceo «A. Poliziano», Montepulciano). Recentemente pubblicato in «Dalla parte del torto», Parma, primavera 2016, a. XIX, n. 72, pp. 18-19.

La Francigena di Dante e il giubileo di Bonifacio VIII: Dante Alighieri tra viaggio terreno e viaggio celeste. Con Massimo Seriacopi, San Quirico d’Orcia, Palazzo Chigi, martedi 8 dicembre 2015, ore 10.

Introduzione a Sphaera Mundi. Edizioni del Cinquecento per il pendolo di Foucault, Società Bibliografica Toscana, 2016, pp. 3-6.

Necessario: essere o non essere? «Dalla parte del torto», anno XIX, n. 75 (Parma, inverno 2016-2017), pp. 11-12.

Il Lamento di Arianna (intorno all’opera di Rinuccini e Monteverdi). L’interpretazione si è realizzata in Voci e immagini femminili. Il Lamento di Arianna di Claudio Monteverdi. 38° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano 2013. Cetona, mercoledì 24 luglio – ore 18. Convento di San Francesco. Myung Jae Kho, soprano; Massimiliano Grassi, organo.

Sopra un passo dell’Orfeo ed Euridice di Gluck e Calzabigi (1762).

Orfeo ed Euridice. Dramma pastorale in due atti. Musica e coordinamento musicale di Alessio Tiezzi. Con il Teatro volante dei Licei Poliziani («Macchine volanti»). Montepulciano, Teatro Poliziano, domenica 21 maggio 2017 ore 21,15. In cerca di editore.

Il ponte fra il tempo e lo spazio, ArtApp. Arte cultura nuovi appetiti. Il luogo, n. 19, 2017, pp. 78-79.

Stravaganze creative

I racconti del diavolo (San Quirico 2010) attribuiti a un altrimenti sconosciuto Timothy Holthorne.

copertina

 Il Lessico [racconto], «Dalla parte del torto», Parma, inverno 2014-2015, a. XVII, n. 67, pp. 16-17.

Il lambicco, un «distillato d’opera», in cerca di allestimento.

Lambicco2

In cerca di editore

Al dramma pastorale Orfeo ed Euridice e alle «Intersezioni musicali» – Trio: 1. Proust, la sonatina di Vinteuil e Virgilio. 2. Svevo e la Ciaccona di Bach. 3. Montale e la musica – si devono aggiungere altri due lavori appena conclusi:

Di lemmi. Divertissement etimologico.

Piccolo erbario mitologico. Storie di piante di un giardino letterario.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...