Saluto e presentazione

Benvenuto, lettore, in un sito che raccoglie quanto negli anni mi sono divertito a scrivere. Si tratta di testi (e poco altro) di varia natura, dal saggetto critico, per così dire scientifico, al testo per musica e al divertissement linguistico o letterario.

La prima funzione del sito è proprio quella di riunire in un solo luogo frammenti sparsi di un’attività secondaria ma non lontana dal mio mestiere, che è quello dell’insegnante. La maggior parte dei testi, pubblicata nella stampa locale – ma non soltanto – è dispersa nel tempo e nello spazio.

Alcune prove critiche, quelle che hanno la forma del saggio, nascono in realtà come promemoria o suggestione per una ulteriore ricerca. Credo che la costituzione di questo sito ne rappresenti il definitivo congelamento.

Nei miei scritti si incontra non di rado il nome di Timothy Holthorne. È il mio alter ego, a cui presto le mie prove più stravaganti e giocose. «Certe volte mi arrischio addirittura a pensare che Timothy scriva – ebbi a scrivere – soltanto perché io possa tradurlo».

Mi pare che tale pseudonimo, oltre a quanto è immaginabile, sveli il desiderio, forse ingenuo, di avere un nome con tante acca (e anche con una ipsilon).

Raffaele Giannetti

4 risposte a “Saluto e presentazione”

  1. Franco ha detto:

    Grazie Raffaele, è sempre un piacere gironzolare tra i tuoi scritti. Mi sorprendo spesso a sorridere, a volte anche a ridere… (cosa rara per me). Mi accorgo di essere accolto (anzi, catturato) inconsapevolmente come in un’altra realtà. Capita di rado leggendo e ti faccio, come sempre, i miei complimenti.

    Mi piace

  2. Egr. dott. Giannetti,

    complimenti per il blog che trovo interessante e piacevole da leggere.
    In particolare mi ha interessato e affascinato il libro “Date da ricordare – Storia di una deportazione (1944-45)”, che è quello che mi ha fatto conoscere il Suo blog.
    Stavo cercando su Google eventuali notizie su mio nonno, deportato a Mauthausen negli ultimi anni dela guerra, e cosi’ ho scoperto il Suo libro.

    E con commozione ho ritrovato il nome di mio nonno (che purtroppo non ho mai conosciuto, anche se era riuscito a tornare a casa dopo la prigionia): Luigi Sartirana.
    Salvo clamorose omonimie credo sia proprio lui. Mi ha fatto molto piacere trovare il suo nome e leggere il diario di quei momenti sicuramente angoscianti ma che ci riportano incredibilmente vicini ai nostri parenti.

    Il libro è per caso anche disponibile in versione cartacea?

    Complimenti e nel caso avesse ulteriori aneddoti o notizie riguardanti Luigi Sartirana Le sarei grato se potesse condividerli con me.

    Io sono ingegnere “emigrante” di Milano, abitando ormai da 15 anni in Svizzera.
    Anch’io ho iniziato un blog qualche tempo fa, “casualmente” proprio su cose svizzere: “Real Swiss – A foreigner in Switzerland” (geoch1.wordpress.com).

    Cordiali saluti

    Andrea Gebbia

    Mi piace

    • Gent.mo Andrea,
      È con vero piacere (anche se velato anche dalla nostra commozione) che incontriamo un parente di un compagno (di sventura) di nostro nonno: questo era infatti anche un obiettivo della pubblicazione del diario (avevamo infatti “taggato” tutti i nomi per permettere un più facile ritrovamento).

      Saremo ben felici di inviarle la copia cartacea del diario, ci invii pure via mail (raffaelegiannetti.blog@gmail.com) l’indirizzo a cui spedirlo.

      Raffaele e Riccardo Giannetti

      Mi piace

  3. Ciao carissimo Raffaele, ero certo di trovare le tue evoluzioni in giro per la rete. Ho ripensato a te quando per la x_esima volta ho riletto La sentinella. Non dimenticherò mai la tua esegesi tenuta all’istituto Poliziano nel 2008, quando ebbi la fortuna di avere quella supplenza di matematica, evento che sarebbe diventato uno degli anni più belli per me e che porterò sempre dentro. Ogni tanto mi ricapita di ascoltare Muliermala e di tornare in Toscana col cuore e con la mente. Buona vita, amico caro.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...