Tag

, , ,

Come i lettori avranno notato, la steganografia floreale precedentemente pubblicata (Il linguaggio segreto dei fiori) consisteva nel fatto che l’esergo di Timothy – Antologia significa raccolta di fiori. E tu, o lettore, ne stai suggendo, come un’ape, il segreto – è, in realtà, il vero messaggio, composto dalle iniziali maiuscole – dopo un punto o un altro segno di punteggiatura che ne contenesse uno, come i tre puntini di sospensione o i due punti – del testo che seguiva:

Apparentemente frivolo, «il linguaggio dei fiori» …

Non ci soffermeremo, tuttavia, sulle caratteristiche simboliche…

Temendo le difficoltà e la fatica della ricerca…

Olschki, con i suoi prestigiosi tipi, …

Le language des Fleurs di Charlotte de Latour, …

Ogni fiore vi è descritto, quasi narrato, fino alla più astratta delle sue metamorfosi.

Già, perché il fiore diviene concetto, simbolo, sentimento, suono.

Il fiore si trasforma in lettera d’alfabeto, significativo petalo di corolla.

Alfabeto, appunto, da utilizzare per comunicare le nostre passioni …

 

E così via.